Grido (Giuseppe Ungaretti)
la meditazione come via
vipassana e zazen




 

home

presentazione

meditare

le lezioni

buddhismo

zen

gli esercizi

testi

bibliografia

insegnante

dizionario zen

stampa

cerca nel sito

email

seminari

newsletter


 


 

Grido (Giuseppe Ungaretti)


Giunta la sera
Riposavo sopra l’erba monotona
E presi gusto
A quella brama senza fine,
Grido torbido e alato
Che la luce quando muore trattiene.