Dal Dohakosha-giti (Canto per il popolo) di Saraha
la meditazione come via
tra vipassana e zazen




 

home

presentazione

meditare

le lezioni

buddhismo

zen

tantra

gli esercizi

testi

poesie

bibliografia

insegnante

dizionario zen

stampa

cerca nel sito

email

seminari

newsletter


 

 


Dal Dohakosha-giti (Canto per il popolo) di Saraha


All'inizio della lezione abbiamo letto qualche brano tratto dal Dohakosha-giti di Saraha, mistico indiano tantrico dell'VIII secolo):

"Trascurare lo Spontaneo per discutere del nirvana é perdere di vista l'Assoluto.
Chi si allontana dallo Spontaneo non conoscerą la liberazione.
[...] Abbandona ogni attaccamento, rinuncia a contrastare le cose.
La conoscenza perfetta é senza caratteristiche. Quando la Coscienza emerge, ogni cosa é liberata.
[...] Abbandona i mantra, i trattati, gli oggetti di meditazione, la concentrazione! La Coscienza é immacolata, non inquinarla con la pratica! Smetti di tormentarti e dimora nell'intima felicitą!
[...]Abbandona la dualitą, risiedi nell'unitą. Che la tua conoscenza sia libera da distinzioni
[...]Ovunque si diriga il tuo sguardo, niente altro che questa Realtą! Liberati dallo smarrimento e abbandona ogni ricerca!
[...]Quando ti liberi dall'azione premeditata, il pensiero ritrova la sua sorgente e conosci la liberazione suprema.
[...]Non angosciarti, non tormentarti, abbandona l'inutile.
[...]Riconosci questa ambrosia che si esprime a partire dal non-sapere. Coloro che si dedicano a spiegazioni non trovano la trasparenza in seno all'attivitą.
Oh discepolo, assaggia il sapore meraviglioso della Realtą la cui natura é indicibile. In questo luogo in cui l'immaginario smette di estendersi, tutto si immerge nella felicitą.
In questo luogo l'intelligenza si abbandona, il pensiero si rilassa, l'ego si dissolve".

Abbiamo cominciato con la consapevolezza del respiro.
Poi la camminata.
Successivamente, da seduti, l'esercizio del lasciare andare le tensioni attraverso lo screening del corpo, dalla fronte gił fino ai piedi.

Alla conclusione della lezione, abbiamo commentato la quarta icona della ricerca del toro (clicca qui).