In piedi, movimento dell'anca
la meditazione come via
tra vipassana e zazen




 

home

presentazione

meditare

le lezioni

buddhismo

zen

gli esercizi

testi

bibliografia

insegnante

dizionario zen

stampa

cerca nel sito

email

seminari

newsletter


 


 

In piedi, movimento dell'anca


In piedi, distanti pi¨ o meno la larghezza delle spalle.
Peso egualmente distribuito sulle due gambe.
Sposto gradualmente il peso verso la destra, fino a restare appoggiato soltanto sul piede destro. Lo faccio lentamente.
Il piede sinistro resta a terra, ma Ŕ totalmente senza peso.
Lascio andare tutto il resto, mantenendo questa posizione. Sento il bacino che si appoggia all'anca destra.
Il ginocchio destro rientrerÓ un po', ruotando verso il centro.
L'ombelico ruota di qualche grado verso destra.
Come risultato ginocchio e ombelico sono allineati.
Osservo la coscia destra che ruota molto lievemente verso l'interno, verso la sinistra.
Sento il bacino che ruota contemporaneamente, sempre molto lentamente, verso destra, in direzione della gamba destra.
Torno al peso egualmente distribuito sulle due gambe.
Stessa cosa per la gamba sinistra.