Stanno sopra di te (Mario Luzi)
la meditazione come via
vipassana e zazen




 

home

presentazione

meditare

le lezioni

buddhismo

zen

gli esercizi

testi

bibliografia

insegnante

dizionario zen

stampa

cerca nel sito

email

seminari

newsletter


 


 

Stanno sopra di te (Mario Luzi)


Una poesia dell'essere negli eventi che si danno, nei quali ogni cosa, ogni ente, ogni datità è semplicemente ciò che è, nel suo nudo esserci. E questo vasto spazio nel quale tutto accade e in cui tutto ciò che accade, accade nel modo che è proprio ad esso, è allora un ampio equilibrio e ordine dove ogni cosa ha il suo perché, la sua regola, il suo posto. E nel quale ordine l'uomo quanto più non lo giudica, tanto più se ne sente parte - vivendone la vibrante meraviglia, la grazia segreta.


Stanno sopra di te
  ariosamente
gli alberi erborando,
s’invoglia nel suo azzurro il cielo,
si sente persuasa
di sé, in sé precisa, a niente
remissiva ogni vita
antica ed incipiente,
ogni erba, ombra, volo,
ogni risorgiva.
  Scande
la somma equalità del giorno
il verso del cucù.
Vivi e guardi, teste non sei
ma parte. Oh mondo, mondo.