la meditazione come via
vipassana e zazen




 

home

presentazione

meditare

le lezioni

buddhismo

zen

gli esercizi

testi

bibliografia

insegnante

dizionario zen

stampa

cerca nel sito

email

seminari

newsletter


 

Il beato (Umberto Saba)

 


Il beato (Umberto Saba)


Io non posso soffrire. Io sono tale,
per lieto arbitrio degli di, che niuna
pena mi tocca, e vivo tra una cuna
e una bara, ignorando il vostro male.

Forse sono io stesso un Immortale.
Guardami ben: vedi tu in me pur una
traccia del tuo dolore? E quanto aduna
tristezze in voi me a rattristar non vale.

Tanta bont nel mio cuore, che un gioco
m' la guerra; ogni volto si fa bello
s'io l'affisso, ogni voce una canzone.

E se dar mi potessi un'ora, un poco
del tuo dolore, io ti dare per quello
l'alta letizia di cui son prigione.