Il cigno (Fjodor I. Tjutcev)
la meditazione come via
vipassana e zazen




 

home

presentazione

meditare

le lezioni

buddhismo

zen

gli esercizi

testi

bibliografia

insegnante

dizionario zen

stampa

cerca nel sito

email

seminari

newsletter


 

 


Il cigno (Fjodor I. Tjutcev)


Lascia che l'aquila oltre le nubi
Incontri il volo del lampo
E con occhi immobili
Si abbeveri in sé della luce del sole.

Ma non c'è sorte più invidiabile,
O puro cigno, della tua,
E del puro elemento del quale
La divinità ti ha rivestito.

Esso fra il duplice abisso
Culla il tuo sonno onniveggente,
E dalla piena gloria del firmamento
Da ogni parte tu sei circondato.