Non giudicare, non affannarti (Fjodor I. Tjutcev)
la meditazione come via
vipassana e zazen




 

home

presentazione

meditare

le lezioni

buddhismo

zen

gli esercizi

testi

bibliografia

insegnante

dizionario zen

stampa

cerca nel sito

email

seminari

newsletter


 

 


Non giudicare, non affannarti (Fjodor I. Tjutcev)


 
Non giudicare, non affannarti!
La follia cerca, la stupiditÓ giudica;
Cura con il sonno le ferite del giorno,
E domani sia quel che deve essere.
Nel vivere, sappi resistere a tutto,
La tristezza, e la gioia, e l'inquietudine.
Desiderare che cosa? Per che cosa rattristarsi?
Un giorno Ŕ passato: e sia grazie a Dio!