la meditazione come via
vipassana e zazen




 

home

presentazione

meditare

le lezioni

buddhismo

zen

gli esercizi

testi

bibliografia

insegnante

dizionario zen

links

stampa

cerca nel sito

email

newsletter


 

Poesie di Claudio Damiani - 3

 


Poesie di Claudio Damiani - 3


Abbiamo iniziato la lezione un po' in ritardo e non c'è stato tempo di leggere alcunché. Riporto comunque altre due poesie di Damiani, sempre dalla raccolta Sognando Li Po.


Ascoltare la pioggia che cade

Ascoltare la pioggia che cade
vicino a una finestra
di una casa semplice
di un villaggio qualsiasi
dell'impero senza confini.
Aspirare l'odore della terra bagnata
davanti a un cortile con pochi alberi
e un cancelletto di legno scrostato...
Dietro il cancello la nebbia,
un rumore di passi e alcune voci,
il ridere improvviso di bambini.
Dietro il cancello una strada
poi altre strade, infinite strade,
boschi, laghi, monti con le cime al cielo,
avrei voluto attraversarti tutta
patria senza confini, avrei voluto percorrere
ogni tuo tempo, ogni tuo momento,
ma ora sono qui in questa stanza
e ho difficoltà a muovere il pennello,
gli antichi re, le principesse luminose
mi sono accanto seduti.
Avrei voluto stare come adesso
completamente solo
a guardare il fuoco che brucia,
come in un bosco fitto ascoltare il respiro delle piante,
i loro silenzi e i loro pensieri,
ammirare la loro nudità
e la tranquillità del loro stare fermi.
 


Sono venuti a sapere che Li Po è qui

Sono venuti a sapere che Li Po è qui
nel piccolo villaggio della sperduta provincia.

Sono venuti dei ragazzi
per chiedermi qual è la virtù.

Ho scostato la tenda,
ho aperto la finestra.

I ragazzi si sono seduti per terra,
erano allegri e insieme in soggezione.

Ragazzi, ho detto, se voi adesso dovete uscire
e dovete andare in un posto non bello,

dovete fare un lavoro, o qualcosa di banale
sappiate che dentro c'è sempre qualcosa di piacevole,

fermate l'ansia, e osservate le cose come se steste passeggiando,
se steste bighellonando a curiosare sfaccendati.

Se invece qualcosa di molto desiderato vi si prepara
frenate l'ansia, notate che v'è in esso qualcosa

di non così desiderabile, e passeggiate curiosando
come tra i banchi di un mercato gettando un occhio qua e là.

Se poi qualcosa di molto grave vi si prepara
sopportate e pensate che siete graditi al cielo,

il cielo vi guarda e annota come siete forti
e vede crescere la vostra forza ogni giorno.