Com'era dolce ieri immaginarmi albero (Patrizia Cavalli)
la meditazione come via
vipassana e zazen




 

home

presentazione

meditare

le lezioni

buddhismo

zen

gli esercizi

testi

bibliografia

insegnante

dizionario zen

stampa

cerca nel sito

email

seminari

newsletter


 

 


Com'era dolce ieri immaginarmi albero (Patrizia Cavalli)


Com'era dolce ieri immaginarmi albero!
Mi ero quasi in un punto radicata
e lý crescevo in lentezza sovrana.
Io ricevevo brezza e tramontana,
carezze o scuotimenti, che importava?
Non ero io a me stessa gioia nÚ tormento,
io non potevo togliermi al mio centro,
io senza decisioni o movimento,
se mi muovevo era per il vento.